Tempo Ordinario, Vangelo di Matteo

parolechiaveFBConsulta anche Vangelo “riscritto” di Matteo

 

Mt 13,1-9 Partecipare alla semina

Matteo raccoglie nel c. 13 una piccolo manuale per i futuri missionari della chiesa. Anche essi dovranno fare i conti con lo scandalo del rifiuto della parola del regno. Il tempo del cammino della comunità nella storia non è il tempo del raccolto finale, ma della continua attività di seminare la parola di Gesù. Questa è anche l’azione pastorale: conquistare qualcuno di più alla causa del regno di Dio. Continua a leggere

Mt. 13,24-43 L’E(e)vangelizzatore è paziente

Matteo riusci in due capitoli l’insegnamento in parabole di Gesù sul regno. Il c. 13 sarebbe quello delle parabole della “crescita” del regno; mentre il 25 quello del futuro del regno. ambedue si spiegato con la presa di coscienza di Gesù che il regno non è avvenimento automatico ma implica la conversione delle persone e delle istituzioni. Con versione che Gesù non vede avvenire nelle folle. Il tempo della conversione è il tempo della chiesa! Continua a leggere

Mt 13,44-52 La dinamica della decisione

Vangelo di Matteo 13,44-52 Domenica 27 luglio\ XVII TO Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i … Continua a leggere

Mt 14,13-21 Stili di vita: moltiplicare il pane

La crisi finanziaria ed economica in cui i paesi occidentali come l’Italia sono incappati, nasce da scelte precise di politica economica, di cultura sociale, di incapacità gestionale. Una sua radice è sicuramente l’egoismo di alcune classi sociali a cui viene permesso un arricchimento costruito su regole di sfruttamento. È quindi anche una crisi culturale ed etica. Continua a leggere

Mt 14, 22-33 Gesù sostiene la missione dei discepoli

La moltiplicazione dei pani fu uno spartiacque sia per Gesù che per i discepoli. Nella rielaborazione successiva alla Pasqua, essi presero coscienza del loro evidente coinvolgimento nella costruzione del mondo secondo la volontà di Dio. Continua a leggere

Mt 15, 21-28 La promessa di Dio è per tutti

Gesù si ritira fuori dalla Galilea. Sta per arrivare la pagina in cui Matteo racconta la professione di fede di Pietro e della comunità apostolica (Mt 16). Questa esperienza avviene in territorio estraneo alla fede di Israele. Gesù si ritira in paese fenicio, che professa un’altra religione. Forse perché il gesto della moltiplicazione dei pani ha messo davvero in allarme i poteri economici del nord e quelli religiosi di Gerusalemme. Forse perché le folle lo volevano fare re, invece che convertirsi alla fraternità, alla condivisione del pane. Forse perché le cose non si sviluppano come aveva previsto e creduto necessario.
Continua a leggere

Mt 16,13-20 La ricerca di fede di Gesù

I vangeli riportano diverse narrazioni in cui Gesù viene mostrato come uomo spirituale in cerca della sua vocazione e della comprensione di sé. Continua a leggere

Mt 16,21-28 Gesù accetta il suo rifiuto

 

Il tema della “unicità” di Gesù (uno dei messaggi del Vangelo di domenica 31 agosto) è decisivo per il futuro del cristianesimo e si collega con il tema della “differenza” o “qualità della testimonianza” dei cristiani nel nostro mondo. Queste tradizioni molto antiche (cf. Mc 8,31; 9,31; 10,31-34 e anche il testo di Filippesi citato) mostrano che furono discussione già presenti nella comunità cristiana subito dopo la risurrezione. Continua a leggere

Mt 18, 15-20 Regole di comunità

Gesù stata preparando i suoi discepoli ad assumere la sua missione. Essi sono destinati a formare piccole comunità che hanno come compito di essere lievito e sale. Come l’antico popolo avranno bisogno di stabilire delle regole di convivenza. Sono parole di Gesù? O della comunità di Matteo? Difficile poterlo dire. Continua a leggere

Mt 25,14-30 Rendere grazie per la vocazione battesimale

Vangelo secondo Matteo 25,14-30 Domenica 16 novembre \ XXXI TO In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: «Avverrà come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. A … Continua a leggere

Mt 20, 1-16 Le ore della collaborazione

La comunità messianica ha un lavoro da compiere. Ogni generazione vi è “chiamata”. E ciascuno è chiamato a suo tempo, il tempo della conversione. Per questo la evangelizzazione è continua. Continua a leggere

Mt 21,28-32 La vigilanza degli operai della vigna

Vangelo  di Matteo 21,28-32 Domenica 28 settembre \ XXVI TO In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, … Continua a leggere

Mt 21,33-43 La missione affidata ai veri credenti

Vangelo di Matteo 21,33-43 Domenica 5 ottobre 2014\ XXVII TO In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo, che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò … Continua a leggere

Mt 22,1-14 Il discernimento sulle guide della comunità

In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole [ai capi dei sacerdoti e ai farisei] e disse:
«Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire. Continua a leggere

MT 22,15.21 I diritti di Dio

Purtroppo siamo troppo disabituati a leggere il vangelo come prospettiva per la vita quotidiana. Di conseguenza la riflessione e la preghiera su questo Vangelo può appare difficile e accademico? Non rendiamo già a Dio quello che gli appartiene? Ma cosa gli appartiene? Continua a leggere

Mt 22, 34-40 Nel prossimo il volto di Dio

Quando si parla di amore si parla del centro della nostra esistenza. Centro come fondamento per comprendere e dare senso alle azioni, centro come direzione e progetto di sé, centro come dinamismo di trascendenza e continua evoluzione. A ben vedere anche la parola Comandamento (espressa proprio al singolare) ha questo significato. Continua a leggere

Annunci